Dimmi ciò che fai, e ti dirò dove andrai

bimba1

Potrei riassumere il post che segue in sole tre righe, usando questa semplice metafora:

Posso non avere carie ai denti (KPI), ma se non li sto lavando almeno tre volte al giorno (KBI) significa che sto solo avendo fortuna, e nulla mi garantisce dal verificarsi di una carie prima o poi!

Riprendo questo interessante post del Shingo Institute per spiegare meglio questa metafora, aggiungendo qualche considerazione personale.

Nei contesti di Lean Management, negli ultimi tempi si è fatto strada un interessantissimo concetto, che è precondizione e integrazione a quelli che sono i KPI (Key Performance Indicators) che normalmente conosciamo.

Il concetto di Key Behaviour Indicators (KBI) si riferisce proprio al fatto che, oltre a misurare i risultati, le aziende dovrebbero misurare i comportamenti che vogliono vedere in atto per raggiungere quei risultati.

Nel caso della sicurezza, per esempio, un classico KPI è quello legato alla misurazione del numero di incidenti all’interno dello stabilimento produttivo. Negli stabilimenti lean, questo tipo di indicatore è spesso visualizzato presso i reparti produttivi attraverso la croce della sicurezza*. Tuttavia, se ci fermiamo alla misurazione di questo parametro senza verificare i KBI di contorno (es. quante ispezioni di sicurezza abbiamo fatto nel corso dell’anno? Quante misure di prevenzione sono state prese per migliorarla?), il solo andamento storico del KPI non ha alcun valore preventivo perché, banalmente, potremmo esserci comportati in modo poco prudente e aver semplicemente avuto fortuna.

Possiamo fare un ragionamento analogo anche per ciò che riguarda il miglioramento continuo.

Un altro esempio di KBI è infatti legato alla misurazione dei saving delle attività di miglioramento.

Senza dubbio è interessante conoscere il saving totale legato a queste ultime in un certo periodo di tempo (KBI), ma è altrettanto importante conoscere quanti di questi progetti di miglioramento sono stati suggeriti dagli operatori, perché è questo numero che ci aiuta a capire quanto realmente è diffusa la cultura del miglioramento continuo nel nostro stabilimento e, conseguentemente, quante potenzialità di miglioramento futuro abbiamo.

I KBI sono insomma degli indicatori finalizzati a valutare l’estensione dei comportamenti virtuosi che vogliamo vedere all’interno della nostra azienda, partendo dal presupposto che solo i giusti comportamenti ci porteranno ai giusti risultati. È un concetto dal valore fortemente sistemico e strettamente legato al monitoraggio del tipo di cultura aziendale che si vuole andare a creare.

Il Shingo Institute suggerisce inoltre, e molto saggiamente, di condividere in modo visivo col personale e di monitorare costantemente i propri KBI.

La visualizzazione di tali indicatori aiuta infatti tutti a focalizzarsi e ad aver chiaro quali sono i comportamenti realmente importanti. Il modo più efficace di utilizzare questi indicatori di orientamento del comportamento è quindi di tenerli esposti e quotidianamente aggiornati nell’asaichi meeting. L’asaichi meeting è un semplice ma efficacissimo tool di programmazione del lavoro giornaliero al quale, nel prossimo futuro, dedicherò sicuramente un post ad hoc.

Ancora una volta, come ho affermato nel post La santa lean, emerge come molti aspetti della cultura lean siano legati alla capacità di adottare tante piccole buone abitudini, che messe tutte in fila fanno la differenza.

In quanto a voi, state già adottando dei KBI nella vostra azienda? Riterreste utile farlo?

 

* La croce della sicurezza è un tool che spesso è parte del più articolato approccio SQDC (Safety, Quality, Delivery, Cost), riguardo al quale prossimamente scriverò di sicuro un post.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...